Pack Services Srl

Scarpe Antinfortunistiche

Calzature da Lavoro Adatte ad Ogni Settore ed Ambito di Lavoro

La gamma di scarpe antinfortunistiche comprende scarpe alte, basse, stivali e sandali, adatte ad ogni settore ed ambito di lavoro: industria manifatturiera, artigianato, edilizia, automotive e autoriparazione, termoidraulica, settore elettrico, logistica e servizi. La linea di scarpe antinfortunistiche rispetta le principali specifiche conformità e classi di rischio (S1P, S3, O2) e caratteristiche e requisiti aggiuntivi (HRO, FO, ESD, HI, CI, WR).

Le scarpe da lavoro possono essere di diversi tipi e modelli:

Scarpe Alte: Le scarpe da lavoro alte sono riconoscibili perchè arrivano a coprire la caviglia. Le scarpe antinfortunistiche alte garantiscono massima sicurezza. Sono indicate soprattutto per mansioni pesanti svolte in ambienti a rischio come i cantieri o quando si è costretti a lavorare al freddo.

Scarpe Basse: Le scarpe da lavoro basse proteggono solo il piede e non la caviglia come nel caso delle calzature da lavoro alte. Sono più comode e assicurano flessibilità e leggerezza.

Stivali: Gli stivali da lavoro possono arrivare fino al ginocchio per una protezione del polpaccio e della caviglia.

Sandali: I sandali non prevedono una chiusura tramite lacci, ma utilizzano una cinghia in velcro che può essere aperta facilmente e sono quindi utilizzate maggiormente nei periodi estivi.

Zoccoli: Sono delle calzature da lavoro solitamente del colore bianco e vengono impiegate nell’ambito sanitario o della ristorazione. Presentano una zona con dei fori che permettono la traspirazione del piede con una chiusura tramite gancio sulla caviglia o libera. Garantiscono una protezione minima rispetto alle altre calzature da lavoro in quanto non presentano parti metalliche.

La classificazione delle scarpe antinfortunistiche è normata a livello europeo dalla norma EN ISO 20345:2011 (per calzature di sicurezza con un puntale resistente ad un impatto fino a 200 Joules) che definisce 8 diversi livelli di protezione in altrettante sigle che, in ordine crescente di sicurezza sono: SB, SBP, S1, S2, S4, S1P, S3, S5.

Le scarpe da lavoro devono rispettare determinati requisiti che tutelano da rischi e pericoli. Le nostre calzature da lavoro fanno riferimento alla normativa europea UNI EN ISO 20345 che sancisce le caratteristiche basilari e i requisiti facoltativi che le scarpe da lavoro devono possedere. La normativa stabilisce che il puntale rigido sia capace di resistere senza rompersi alla caduta di un peso di circa 20 kg (200 Newton) da 1 metro di altezza – 200 joule di energia trasmessa. Disponibili a catalogo anche scarpe antinfortunistiche UNI EN ISO 20347: calzature da lavoro senza puntale. Vengono marchiate con la lettera O (occupational = professionale).

Per capire qual’è la scarpa antinfortunistica più adeguata al tipo di lavoro che dobbiamo svolgere è necessario verificare il livello di protezione della calzatura da lavoro.

SB La scarpa classificata con Sicurezza di Base soddisfa i requisiti principali delle norme EN345 che richiedono il puntale di acciaio da 200 Joule.

S1 Una calzatura dotata di un puntale d’acciaio per le dita dei piedi e di una suola antistatica con assorbimento di energia nella zona del tallone ma sprovvista di lamina anti perforazione. Questo tipo di scarpe antinfortunistiche sono indicate per chi non incontra particolari rischi per la pianta del piede durante lo svolgimento del lavoro come ad esempio magazzinieri, operatori alberghieri e dell’industria alimentare.

S2 Scarpa da lavoro con caratteristiche uguali alla S1 ma sono dotate di tomaia in pelle idonea a resistere all’acqua per 60 minuti, senza che penetri all’interno.

S3 Scarpa da lavoro con caratteristiche uguali alla S1 e S2 ma con aggiunta di lamina resistente alla perforazione.

S4 Scarpa da lavoro con caratteristiche uguali alla SB + S1 + S2 ma è una sigla applicata sugli stivali da lavoro.

S5 Scarpa da lavoro con caratteristiche uguali alla SB + S1 + S2 con aggiunta della lamina antiforo, ma è una sigla applicata sugli stivali da lavoro.

Vi sono inoltre dei requisiti prestazionali aggiuntivi:

  • P: Resistenza alla penetrazione tramite lamina Lamina Antiperforazione Scarpe Antinfortunistica
  • A: Calzatura antistaticaScarpe Antinfortunistiche antistatiche
  • E: Assorbimento di energia nella zona del talloneScarpe Antinfortunistiche Assorbimento di energia
  • FO: Resistenza dalla suola agli idrocarburiScarpe Antinfortunistiche Suola Resistente Olii
  • CI: Calzatura isolante dal freddoScarpe Antinfortunistiche Isolamento dal freddo
  • HRO: Calzatura con suola resistente al calore per contatto superiore ai 300°CScarpe Antinfortunistiche Suola resistente al calore
  • HI: Calzatura isolante dal calore
  • C: Calzatura conduttiva
  • M: Protezione metatarsale
  • AN: Protezione alla caviglia
  • WRU: Calzatura con materiale della tomaia resistente alla penetrazione dell’acqua
  • CR: Resistenza al taglio della tomaia
  • WR: Calzatura resistente all’acqua

Esistono 2 macro-classi che dividono le tipologie di scarpe antinfortunistiche in base al materiale principale usato per la fabbricazione:

  • Classe Tipo I Cuoio, pelle o altri materiali escluse le gomme.
  • Classe Tipo II Solo gomma o polimero come poliuretano. A loro volta, queste 2 macro-classi, si dividono in altre 3 sottoclassi rispetto alla differente resistenza del puntale in acciaio.
  • Sottoclasse S Scarpe per la sicurezza con un puntale resistente a urti contro oggetti pesanti fino a 20kg. Assorbono l’impatto da 1 m di altezza.
  • Sottoclasse P Scarpe per la protezione con puntale di resistenza inferiore rispetto alla sottoclasse S.
  • Sottoclasse O Scarpe per il lavoro senza il puntale di rinforzo.

La normativa definisce 3 diverse classi di resistenza allo scivolamento SR, che sono le seguenti:

  • SRA: resistenza allo scivolamento con suolo in ceramica con acqua e detergente
  • SRB: resistenza allo scivolamento con suolo in acciaio e glicerina
  • SRC: resistenza allo scivolamento in entrambe le situazioni precedenti

Le scarpe antinfortunistiche SRC resistenti allo scivolamento vengono sottoposte ad un test specifico per misurare la resistenza allo scivolamento su ceramica (test SRA), su acciaio (test SRB), in conformità con la legge DIN EN 13287. Ad una determinata pressione, si trascina la scarpa lungo due superfici di tipo diverso, ognuna coperta con un diverso lubrificante. Si misura l’attrito risultante.

Le calzature da lavoro sono il primo dispositivo di sicurezza da cui partire per non rinunciare alla comodità e al comfort. Le scarpe antinfortunistiche sono prodotte con tecniche innovative per soddisfare ogni esigenza del lavoratore. Le componenti necessarie per scegliere una scarpa da lavoro sono la comodità, la qualità, la sicurezza e capire quale calzatura di sicurezza è più indicata al mestiere svolto.

Le scarpe antinfortunistiche e di sicurezza sono tutte conformi alla normativa EN ISO 20345:2011, con suole sia in poliuretano bi-densità che in gomma antiscivolo HRO. Ampia gamma di calzature professionali, ideali per chi cerca sicurezza, praticità, durata, prestazioni e comfort.

Scopri i prezzi le offerte e la scheda tecnica delle nostre Scarpe Antinfortunistiche.

Click outside to hide the compare bar
Confronta
Preferiti 0
Apri Preferiti Continua lo shopping