Categorie
 

Fossa imhoff, Degrassatori, Deoleatori per il Trattamento dei Liquami

Fosse imhoff, degrassatori, deoleatori adatti per il trattamento delle acque reflue destinate a confluire nel collettore fognario. Per il trattamento e la depurazione delle acque reflue in ambito industriale o urbano sono disponibili fosse Imhoff, degrassatori e deoleatori, da scegliere in base alle proprie esigenze tra diversi modelli, misure, colori, capacità e formati. Contenitori realizzati in polietilene lineare (LLDPE) mediante lo stampaggio rotazionale. Monolitici, ovvero stampati in un unico pezzo senza giunzioni.

CHE COSA SONO LE FOSSE IMHOFF?

La vasca Imhoff è un dispositivo utilizzato per il trattamento dei liquami nei piccoli o medi impianti di depurazione. Tali vasche settiche offrono il vantaggio di avere in un unico recipiente i compartimenti destinati rispettivamente alla sedimentazione primaria e alla digestione del fango. La fossa biologica del tipo imhoff è un impianto di sedimentazione pensato per facilitare lo smaltimento delle acque di scarico domestiche quando l’unità abitativa non risulta direttamente allacciata alla rete fognaria urbana; si pensi per esempio alle case di campagna o alle strutture isolate che difficilmente possono usufruire del sistema fognario comunale.

Fossa Imhoff

COME VENGONO REALIZZATE LE FOSSE IMHOFF?

Contenitore cilindrico verticale nervato o liscio con fondo piano fornito di sedimentatore, realizzato in polietilene lineare (LLDPE) mediante lo stampaggio rotazionale. Contenitore e sedimentatore monolitici stampati in un unico pezzo senza giunzioni. Sono equipaggiati di ispezioni corredate da coperchio a base quadrata e/o rettangolare pedonabile, tronchetti di entrata e uscita in PVC (unicamente nei modelli 900 e 1200 la tubazione d’ingresso è in PP), guarnizione in EPDM sulla tubazione d’uscita, guarnizione in EPDM predisposta per il collegamento della tubazione per il biogas (non compresa nella fornitura).

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DELLE VASCHE IMHOFF?

La vasca Imhoff è costituita da due compartimenti prefabbricati (in genere realizzati in cemento armato) interrati sovrapposti e idraulicamente comunicanti:

  • Quello superiore rappresenta la vasca di sedimentazione primaria;
  • Quello inferiore è destinato alla digestione anaerobica dei fanghi.

La vasca superiore è generalmente costituita da una parte superiore a sezione rettangolare e da una parte inferiore a sezione triangolare con il vertice in basso. L'insieme forma una specie di tramoggia, che comunica col compartimento inferiore per mezzo di una fessura longitudinale attraverso la quale passano i fanghi sedimentabili. In questo modo l’acqua che si trova nel comparto superiore, una volta chiarificata, potrà essere espulsa nel terreno e utilizzata per un sistema di subirrigazione, considerando che le acque reflue, seguendo il processo di depurazione attraverso la digestione anaerobica, possono essere disperse nel sottosuolo.

QUAL'E' L'IMPIEGO TIPICO DELLE FOSSE IMHOFF?

Trattamento primario dei reflui domestici in generale delle acque nere confluenti nel collettore fognario e può essere utilizzata in ogni caso laddove sia espressamente indicato l’uso di una fossa Imhoff.

  • Servizio di piccoli insediamenti che non sono serviti dalla rete fognaria;
  • Insediamenti per cui è richiesta una semplice sgrossatura dei liquami civili, prima che questi vengano immessi nelle pubbliche fognature;
  • Pretrattamento a monte dei piccoli impianti di depurazione.

Le vasche Imhoff non sono in genere sufficienti per assicurare il rispetto dei parametri indicati nel D. Lgs.152/99, ma sono ammesse dall'art. 3 dell'allegato 5:

"Possono essere considerati come appropriati i sistemi di smaltimento per scarichi di insediamenti civili provenienti da agglomerati con meno di 50 A.E.[1] come quelli già indicati nella delibera del Comitato dei Ministri per la tutela delle acque dall'inquinamento del 4/02/77".

Il Dlgs. 152/99 è stato abrogato dal 152/2006 oggi la definizione di trattamento appropriato è la seguente: art. 74 DLgs 152/2006 trattamento appropriato: il trattamento delle acque reflue urbane mediante un processo ovvero un sistema di smaltimento che, dopo lo scarico, garantisca la conformità dei corpi idrici recettori ai relativi obiettivi di qualità ovvero sia conforme alle disposizioni della parte terza del presente decreto;

A monte della vasca è opportuno installare un degrassatore. Gli eventuali scarichi di acque meteoriche devono essere deviati a valle della fossa Imhoff. La frequenza minima di espurgo dei fanghi deve essere almeno annuale.

QUALI CONTROLLI E MANUTENZIONE SONO NECESSARI SULLE FOSSE IMHOFF?

Le Fosse Imhoff sono costruite per garantire l’accumulo dei fanghi primari per un periodo di 8-10 mesi di esercizio dell’impianto; in riferimento ai carichi alimentati nell’installazione sono da prevedersi almeno due ispezioni l’anno da parte di personale specializzato, verificando l’assenza di corpi grossolani all’interno del comparto di sedimentazione, delle tubazioni di entrata e di uscita e nel pozzetto di uscita posto a valle della fossa Imhoff. Prevedere uno spurgo annuale della fossa, eseguito da Aziende specializzate che dovranno poi provvedere allo smaltimento dei fanghi presso centri autorizzati, rimuovendo il 70- 80% dei fanghi sedimentati nel digestore, al fine di accelerare la ripresa del processo, provvedendo alla pulizia delle superfici interne del contenitore, compresa l’eliminazione dell’eventuale materiale che ostruisce i tronchetti di ingresso ed uscita del refluo e la fessura di comunicazione del sedimentatore. Appena terminata l’operazione di spurgo, riempire nuovamente la fossa biologica con acqua. Non introdurre mai negli scarichi prodotti chimici non biodegradabili in quantità tali da danneggiare il processo biologico di digestione dei fanghi.

La fossa deve risultare:

  • completamente interrata su terreno pianeggiante e trovarsi ad almeno 1,20 metri di profondità e ad 1 metro di distanza dalle fondazioni della struttura per cui è stata prevista;
  • posta a circa 10 metri da pozzi, serbatoi e tubazioni di acqua potabile;
  • installata esternamente, e quindi non al di sotto dell’abitazione;
  • accessibile dall’alto e dotata di una botola superiore per facilitare l’ispezione e la manutenzione;
  • a tenuta idraulica;
  • posta ad una distanza specifica rispetto all’abitazione.

QUALI SONO LE NORMATIVE SPECIFICHE SULLE FOSSA IMHOFF?

La fossa Imhoff va interrata su un terreno pianeggiante per evitare la fuoriuscita di liquami e deve essere distante per legge dai confini almeno 2 metri e 1 metro dalle fondamenta dell’edificio, ma soprattutto, deve essere lontana da pozzi, serbatoi e tubazioni dell’acqua potabile per evitare una contaminazione nociva per la salute. C’è da tenere presente che le vasche Imhoff non sono in genere sufficienti per assicurare il rispetto dei parametri indicati nel D. Lgs.152/99, ma sono comunque ammesse come sistemi di smaltimento di piccoli insediamenti non serviti dalla rete fognaria. Si consiglia pertanto, nell’interesse dell’ambiente e delle persone che frequentano gli insediamenti circostanti, di adottare altri tipi di sistemi di smaltimento, come ad esempio i depuratori biologici a fanghi attivi ad ossidazione totale.

La gamma è prodotta in conformità ed in ottemperanza del:

  • Regolamento UE 305/11 inerente ai prodotti da costruzione
  • Direttiva Europea 2004/108/EC,
  • Nel rispetto della Norma Armonizzata UNI EN 12566-1
  • Risponde alle indicazioni della Tab.3 dell’Allegato 5 del D.Lgs. 152/2006 e successive modifiche
  • Conforme alle indicazioni dettate dal Comitato dei Ministri per la tutela delle acque dall’inquinamento (supplemento ordinario alla G.U. n.48 del 21/02/77 par.4).

QUALI SONO LE MODALITA' DI INTERRO DELLE FOSSE IMHOFF?

Installare il vostro impianto è una operazione semplice in quanto è prodotta in materiale plastico, leggero e compatto. Realizzate lo scavo (A) di circa 20 cm più grande del contenitore e verificate l'eventuale presenza di acqua di falda, in tal caso è necessario rinfiancare completamente il manufatto con CLS alleggerito. Livellate il fondo (B) con 10 cm di sabbia molto umida e posizionate nel centro il manufatto ed effettuate il collegamento delle tubazioni. Riempite con acqua il manufatto sino a metà e procedete al rinfianco dello stesso con sabbia umida (C) compattandolo sino al livello interno, in caso di scavo cedevole/instabile utilizzare del massello cementizio (impasto per pavimento), controllate che la pendenza delle tubazioni non sia variata e completate il riempimento totale del manufatto con acqua. Terminate il rinfianco con la sabbia umida sino alla copertura delle tubazioni, posizionate le eventuali prolunghe (D) dei boccaporti e relativi chiusini, poi stendere uno strato di cemento alleggerito (E) a copertura di tutto il manufatto di circa 5 cm. Dopo il suo indurimento, rifinite lo scovo con terriccio (F) uniformandolo a quello circostante. La superficie così ottenuta è pedonabile (fig. 1), nel caso necessitaste la carrabilità (fig. 2), occorre procedere al rinfianco con sabbia umida sino a 5 cm sotto le tubazioni, poi coprire il tutto sino al piano desiderato con almeno 20-25 cm di CLS con rete elettrosaldata e prevedere idonei chiusini carrabili.

Modalità di Interro Fosse Imhoff, Degrassatori e Deoleatori

FOSSA IMHOFF O FOSSA SETTICA, QUALE SCEGLIERE?

Le differenze fra i due manufatti derivano sostanzialmente dal diverso uso che si fa dei medesimi. Bisogna anzitutto dire che entrambe devono avere le misure appropriate al numero di utenti da servire.

Le fosse Imhoff si usano in campagna, dove non esistono le fognature nere pubbliche, e devono perciò adempiere al compito di depurare maggiormente i liquami provenienti dai fabbricati di civile abitazione. Dopo il trattamento, il refluo esce dalla vasca Imhoff quasi depurato e può essere immesso nel terreno tramite una canalizzazione dalla superficie completamente forata che nel complesso viene definita a "subinrigazione". La fossa Imhoff, sostanzialmente svolge gli stessi compiti, però la sedimentazione e la digestione avvengono nella parte alta.

Le fosse settiche sono invece una fognatura di tipo statico, che vengono di norma utilizzate nel caso di condomini e gruppi di case isolati e in generale di tutte quelle utenze non servite dalla fognatura dinamica. Tale sistema, raccogliendo e trattando le acque nere (toilette) e grigie (lavabi, ecc.) provenienti dall'utenza, permette di soddisfare le esigenze igieniche senza porre in atto opere di depurazione. Nelle fosse biologiche non possono essere convogliate le acque pluviali. Nella fossa standard, la digestione e la sedimentazione del liquame avvengono nella zona bassa, ed invece nella parte superiore si accumulano le sostanze grasse, che vengono bloccate da idonei "paraschiume" (vedi sezione sopra). Trattengono così i materiali schiumosi e semisolidi, impedendo che vadano ad intasare la fognatura pubblica.

Entrambe le fosse, vanno vuotate, sia pur parzialmente, almeno una volta l’anno. Le ditte normalmente private che sono addette, previo pagamento, allo svuotamento, intervengono con autobotti per lo spurgo, ed aspirano una parte del liquame contenuto, trasportandolo poi ai depuratori pubblici autorizzati.

QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA FOSSA BIOLOGICA E POZZO NERO?

Mentre i pozzi neri sono destinati alla raccolta delle deiezioni e pertanto sono dotati soltanto di condotta di afflusso, le fosse biologiche permettono lo scarico per sfioramento dalla parte opposta a quella di immissione dei liquami e sono pertanto dotate anche di condotta di efflusso per il convogliamento dell'effluente verso un recapito finale. Quindi, a differenza dei pozzi neri, le fosse biologiche hanno il problema dello smaltimento dell'effluente. Il pozzo nero, dal canto suo, ha invece la necessità di essere svuotato con regolare periodicità poiché, una volta riempito, non è assolutamente più in grado di raccogliere ulteriori liquami.

Le fosse biologiche Imhoff sono idonee per il trattamento primario dei reflui domestici in generale delle acque nere confluenti nel collettore fognario e possono essere utilizzate in ogni caso laddove sia espressamente indicato l'uso di una fossa Imhoff; sono disponibili nella versione liscia o nervata. Le fosse settiche sono invece idonee per il trattamento primario dei reflui domestici in generale delle acque miste (nere e grigie) confluenti nel collettore fognario e possono essere utilizzate in ogni caso laddove sia espressamente indicato l'uso di una fossa settica.

Degrassatori idonei per il trattamento primario dei reflui domestici in generale delle acque grigie confluenti nel collettore fognario e possono essere utilizzate in ogni caso laddove sia espressamente indicato l'uso di una degrassatore. Separatore di oli per gravità idoneo per il trattamento delle acque di lavaggio di superfici coperte e/o scoperte con presenza di materiale sedimentabile, oli minerali ed idrocarburi confluenti nel collettore fognario. Individua nella gamma il prodotto necessario alle tue esigenze.

Scopri i prezzi le offerte e la scheda tecnica delle nostre Fosse imhoff, Degrassatori, Deoleatori.

7 risultati trovati (20 per pagina - 1 in totale)

Ordina per:

Degrassatori per il trattamento primario dei reflui domestici e acque grigie

Degrassatori per il trattamento primario dei reflui domestici e acque grigie

Cod. art.:
SODEG
Informazioni:
Capacità da 170 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
CE;UNI EN 1825
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

SEPARATORI DI GRASSI ED INERTI A.E Abitati equivalenti: 5 - 300 Capacità: 170 - 12000 Litri I Degrassatori sono costruiti per garantire [...]

  • Prezzo: 

    € 177,36 Sconto 30%

    124,16 Iva inclusa (22%)

Fosse settiche per il trattamento primario dei reflui domestici e acque miste

Fosse settiche per il trattamento primario dei reflui domestici e acque miste

Cod. art.:
FST
Informazioni:
Capacità da 500 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
CE;UNI EN 12566-1: Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue- Parte 1: Fosse settiche prefabbricate;Tab. 3 dell'Allegato 5 del D.Lgs. 152/2006
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

FOSSE SETTICHE STANDARD - BICAMERALI - TRICAMERALI Fosse settiche standard, bicamerali, tricamerali per il trattamento primario dei reflui domestici [...]

  • Prezzo: 

    € 343,98 Sconto 30%

    240,79 Iva inclusa (22%)

Fosse imhoff biologiche per il trattamento primario dei reflui domestici

Fosse imhoff biologiche per il trattamento primario dei reflui domestici

Cod. art.:
IMH
Informazioni:
Capacità da 500 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
CE;UNI EN 12566-1: Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue- Parte 1: Fosse settiche prefabbricate;Tab. 3 dell'Allegato 5 del D.Lgs. 152/2006
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

FOSSE IMHOFF BIOLOGICHE DA INTERRO Fosse biologiche imhoff da interro a corpo liscio o corpo nervato. Trattamento primario dei reflui domestici in [...]

  • Prezzo: 

    € 414,53 Sconto 30%

    290,18 Iva inclusa (22%)

Separatori di oli statici per il trattamento delle acque di lavaggio

Separatori di oli statici per il trattamento delle acque di lavaggio

Cod. art.:
SDOL
Informazioni:
Capacità da 500 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
UNI EN 858-1 per deoliatori di classe I;D.Lgs. 152/2006
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

SEPARATORI DI OLI Capacità: 500 - 12000 Litri Disponibili nella versione a coalescenza o per oli statici Versione standard - con serbatoio di [...]

  • Prezzo: 

    € 474,99 Sconto 30%

    332,50 Iva inclusa (22%)

Filtri percolatori per il trattamento secondario dei reflui domestici

Filtri percolatori per il trattamento secondario dei reflui domestici

Cod. art.:
FLP
Informazioni:
Capacità da 500 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
UNI EN 12566-3: Piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue - Parte 3: Impianti di trattamento delle acque reflue domestiche preassemblati e/o assemblati in sito;Tab. 3 dell'Allegato 5 del D.Lgs. 152/2006
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

FILTRI PERCOLATORI AEROBICI ED ANAEROBICI Filtri percolatori aerobici ed anaerobici, idonei per il trattamento secondario dei reflui domestici in [...]

  • Prezzo: 

    € 727,49 Sconto 30%

    509,24 Iva inclusa (22%)

Separatori di oli a coalescenza per il trattamento delle acque di lavaggio

Separatori di oli a coalescenza per il trattamento delle acque di lavaggio

Cod. art.:
SDOC
Informazioni:
Capacità da 500 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
UNI EN 858-1 per deoliatori di classe I;D.Lgs. 152/2006
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

SEPARATORI DI OLI Capacità: 500 - 12000 Litri Disponibili nella versione a coalescenza o per oli statici Versione standard - con serbatoio di [...]

  • Prezzo: 

    € 1.641,73 Sconto 30%

    1.149,22 Iva inclusa (22%)

Impianti fanghi attivi ad aerazione prolungata o ad ossidazione totale

Impianti fanghi attivi ad aerazione prolungata o ad ossidazione totale

Cod. art.:
IFA
Informazioni:
Capacità da 1200 a 12000 Litri
Caratteristiche:
Omologazione:
D.Lgs 3 Aprile 2006 n° 152 (Recepimento Direttive Europee 91/271/CEE – 91/676/CEE)
Tempi di consegna:
15 giorni lavorativi
Unità di misura:
Pz.

IMPIANTI FANGHI ATTIVI - CORPO LISCIO/NERVATO Impianti fanghi attivi corpo liscio o a corpo nervato, ad aerazione prolungata o ad ossidazione [...]

  • Prezzo: 

    € 2.072,91 Sconto 35%

    1.347,39 Iva inclusa (22%)

7 risultati trovati (20 per pagina - 1 in totale)

Contenitori in Plastica

Sicurezza e Ambiente

Materiale per l'Imballaggio

BETA Utensili e Attrezzi

spedizioni
SPEDIZIONI RAPIDE
Consegne In Tutta Italia
spedizioni
SERVIZIO CLIENTI
Dalle 9:00 Alle 13:00
02/87241000
spedizioni
PRODOTTI CERTIFICATI
Garantiti, di qualità e a norma di legge
spedizioni
PAGAMENTI SICURI
PayPal, Carte di credito, Bonifico, Contrassegno
pagamento
4,2/5 85% positivo
(213 recensioni) >
recensioni google
Point
Ready Pro ecommerce
^